Sirui SR-3203: test e presentazione del treppiede per fotografia naturalistica

ev-cavalletto-per-fotografia-naturalistica-sirui-sr-3203

Per parlarti del treppiede Sirui SR-3203 (qui il mio precedente test con un altro treppiede Sirui) ho voluto testarlo in uno dei miei luoghi preferiti, ossia Riofreddo.

Quale miglior modo di provare un cavalletto per fotografia naturalistica se non in un ambiente sconnesso e facendo lunghe esposizioni?

Mi sono concentrato principalmente su:

  • Robustezza del treppiede Sirui SR 3203
  • Torre Sirui SR-66C
  • E sulla piastra in dotazione

Questo treppiede per fotografia naturalistica è realizzato in carbonio, ha tre sezioni ed è molto robusto.

Ha i puntali in acciaio che ti permettono di incastrarlo nelle rocce e quindi di aumentare la stabilità.

Leggero da portare con sé e sostiene carichi importanti.

Qual è la differenza con la torre montata sul cavalletto?

Se durante la mia inquadratura mi accorgo che devo salire di un centimetro, con la torre montata non devo spostare le tre gambe, allungare una sezione o aprirle di più.

Allo stesso tempo non mi permette di andare a raso terra se voglio fare una ripresa dal basso perché la torre diventa un impedimento, però il montaggio e lo smontaggio della torre è estremamente semplice!

Personalmente preferisco tenerla sempre montata, e portarmi dietro la piastra tradizionale all’interno dello zaino fotografico, questo perché?

Naturalmente per motivo di spazio! La piastra standard non ingombra e all’occorrenza è sufficiente sfontare la torre e montare la piastra del treppiede.

treppiede-per-fotografia-naturalistica-sirui-sr-3203

Treppiede Sirui SR-3203

L’attore principale è il Sirui SR-3203, un treppiede professionale in carbonio in tre sezioni veramente eccezionale!

Come gli altri treppiedi Sirui è dotato di un accessorio per me fondamentale, i puntali in acciaio sono comodissimi e praticamente necessari per fare fotografia outdoor.

Lo puoi utilizzare in qualunque ambiente senza preoccupazioni: è infatti possibile smontare ciascuna gamba per poi effettuare la manutenzione senza alcuna difficoltà.

Specifiche tecniche:

  • Gambe a tre sezioni - la sezione più spessa e di 33mm, la sezione più sottile di 25.8mm, quindi tra la sezione più spessa e la più sottile la differenza di spessore è poca, questo permette di avere una grande stabilità
  • L'altezza minima da terra è di 14cm, mentre la massima è di 150cm
  • Ingombro da chiuso così è di 65cm
  • Pesa solamente 2Kg – Sorprendente per un treppiede per fare outdoor photography di questa tipologia
  • Capacità di carico di 25Kg – Veramente molto alta

La testa è la K-30II

testa-a-sfera-sirui-k-30ii

La testa a sfera è veramente robusta, il modello è Sirui K-30 II: una testa a sfera nata e progettata per l'outdoor dato che le impugnature per gestire il frizionamento della sfera sono molto comode anche in possesso di guanti.

Ha lo sgancio del pan molto comodo e ha un'importante piastra.

Sullo sgancio della piastra Arca Swiss sono presenti una livella orizzontale, una verticale e la livella da sopra per mettere in bolla l'attrezzatura.

La capacità di carico è veramente importante.

Viene fornita con il suo sacchetto in neoprene, una vite di riserva e una chiave a brugola per la normale manutenzione.

Caratteristiche tecniche testa Sirui K 30 II:

  • ha una sfera da 44mm, quindi una sfera abbastanza importante,
  • l'altezza è di 109mm,
  • il peso è di 0,55 kg
  • il carico che supporta questa testa a sfera è di 30 kg.

La torre Sirui SR-66C

torre-colonna-centrale-sirui-sr-66c

Sirui SR-66C serve come prolunga della colonna centrale del treppiede, installarla è veramente semplice (guarda il procedimento all’interno del video).

Sull’estremità inferiore è presente un gancio per lo zaino, in questo modo è possibile conferire una maggiore stabilità al treppiede.

La torre è dotata di due sezioni: la prima si estende di 20cm, mentre con la seconda ne inserisce ulteriori 29cm.

Il modello è Sirui SR-66C, il montaggio è immediato, è un accessorio molto importante e molto utile.


E tu quale cavalletto utilizzi per le tue sessioni di fotografia naturalistica e outdoor in generale? Diccelo nei commenti!

Ecco alcuni consigli per scegliere al meglio il tuo treppiede

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui