Home Recensioni Presentazioni prodotto Fujifilm Instax Mini Evo Hybrid: La prima fotocamera istantanea sia analogica che...

Fujifilm Instax Mini Evo Hybrid: La prima fotocamera istantanea sia analogica che digitale!

Instax Mini Evo Hybrid

Nell’articolo di oggi ti presenterò la nuova arrivata in casa Fuji, la Instax Mini Evo Hybrid.

Si parla di una fotocamera che va ad ampliare l’attuale gamma delle Mini Film, composta dalle:

Queste sono macchine totalmente analogiche e quindi una volta scattata la foto parte istantaneamente la stampa.

Così, Fuji con la Mini Evo Hybrid fa un ulteriore passo in avanti unendo il classico funzionamento analogico a quello tipicamente digitale.

Perciò, a differenza delle classiche fotocamere istantanee, con la Mini Evo è possibile salvare le foto scattate sulla memoria interna e decidere successivamente quali stampare.

In aggiunta, è possibile modificarle, applicare effetti oppure farla dialogare direttamente con lo smartphone, tramite la comoda APP dedicata, e stampare le immagini del telefono.

Soprattutto, sono presenti dieci diversi effetti pellicola e dieci effetti obiettivo, per un totale di 100 diverse combinazioni per ottenere lo scatto proprio come lo avevi in mente.

Design e comandi della Instax Mini Evo:

Display da 3" Instax Mini Evo

L’aspetto, chiaramente, ha un forte quanto piacevole stile vintage ma sul retro ha un comodo display LCD da 3” ed i pulsanti per navigare all’interno del menu.

È presente anche il pulsante che apre il dorso consentendo così di caricare le pellicole in modo semplice e veloce.

Sul lato sinistro si ha la fessura da cui escono le stampe, mentre sul lato opposto si trova la vite ¼ per fissare in verticale la camera su stativi.

Per quanto riguarda il lato superiore si ha:

  • Un primo pulsante di scatto
  • La ghiera per scorrere tra i vari effetti pellicola
  • Un pulsante di ripristino degli effetti applicati
  • Una slitta a freddo per poter agganciare degli accessori
  • La leva che avvia la stampa, simulando quello che era il cambio di posizione nella pellicola analogica

Frontalmente, invece, si ha un secondo pulsante di scatto ed uno specchio per agevolare i selfie, la lente a focale fissa da 28mm F2.0 ed il flash.

Ghiera effetti obiettivo fujifilm instax

Intorno all’obiettivo c’è una ghiera che serve a selezionare uno dei dieci effetti obiettivo.

Infine sul lato inferiore, protette da una copertura in gomma, sono presenti una porta USB per la ricarica ed uno slot per schede di memoria MicroSD.

Cosa si trova all’interno del comodo menu?

Oltre alle classiche impostazioni quali la lingua, l’eventuale ripristino della memoria oppure la verifica di aggiornamenti firmware, è possibile selezionare:

  • Face Detection, quando la fotocamera riesce a rilevare un volto nell’inquadratura la messa a fuoco avviene su di esso
  • AF Illuminator, per facilitare la messa a fuoco in condizioni di scarsa luminosità
  • Bluetooth, per fare il collegamento con lo smartphone
  • Qualità di stampa, scegliendo tra Instax-Rich per un look luminoso e coinvolgente oppure Instax-Natural per una finitura più classica

In conclusione Instax Mini Evo è di semplice utilizzo ma offre delle funzioni più “smart” che la caratterizzano e le danno un elevato valore aggiunto.


Tu cosa ne pensi delle fotocamere istantanee?

Il prodotto è disponibile presso i rivenditori autorizzati che trovi qui sotto!


DOVE COMPRARE:

Articolo precedenteMacrofotografia: Alcuni consigli per le tue foto primaverili!
Articolo successivoGodox V860III: uno sguardo alle modalità di utilizzo e di controllo del flash speedlite

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui