Portkeys BM5 e guida all’acquisto di un monitor per fotocamere e videocamere!

ev-monitor-portkeys-bm5-per-foto-video-display

Oggi parlerò di un monitor per fotocamere e videocamere.

In questo articolo/video elencherò anche un insieme di fattori da tenere in considerazione in fase di acquisto di un display per realizzare video.

In particolare, il protagonista di oggi è il monitor BM5 di Portkeys, dove 5 sta per 5”

Si tratta di un monitor che ho scoperto quasi per caso, quando ero in partenza per un lavoro da fare sul Gran Sasso.

Grazie a Universo Foto ho avuto modo di ricevere questo display di cui mi sono letteralmente innamorato!

Avevo altri monitor tra gli stessi il Video Assist della Black Magic, poi ho avuto il Lilliput, il Desview R7S e altri monitor…

Però tutti quanti peccavano in particolare di uno dei requisiti per un monitor: la luminosità.

Cioè la quantità di luce che è capace di emettere in lavorazione.

monitor-portkeys-bm5

La luminosità di un monitor è espressa in Nit e un monitor di buona qualità dovrebbe lavorare almeno da 1500 nit in poi.

È da sapere che per avere un parametro alto, quindi dai 1500 in su, bisogna spendere un po’ di soldini!

Di norma infatti un monitor “più scarso”, seppur magari con un’ottima fattura, con ottimi colori lavora massimo a 800.

Per dare un’unità di misura il BM5 lavora a 2000 nits, quindi immaginate quanta luce fa in più. 

Ma a cosa serve tutta questa luce in un monitor come il Portkeys BM5?

Beh è indiscutibile che fino a quando mi trovo all’interno di uno studio o lavoro di notte non c’è grande necessità di illuminazione del monitor stesso.

Ma nel momento in cui, come mi è capitato di fare in alcuni videoclip, il set si trova sotto il sole, posso assicurare che con una macchina dove il display non ha possibilità di reggere la luce solare, lavorare diventa praticamente impossibile.

portkeys bm5

Quindi tra i primi i fattori di importanza c’è appunto l’unità di misura Nits: la quantità di luce che può emettere il monitor. 

L’alta luminosità naturalmente porta con sé un consumo più alto e una dissipazione di calore maggiore, malgrado questo è l’unico modo per lavorare.

Un altro elemento importante che deve avere un monitor è la presenza di:

  • Tutta una serie di unità di misura
  • Strumenti per la visualizzazione delle immagini
  • E strumenti per la misurazione dell’esposizione (come istogramma e false color)

Chiaramente deve avere la possibilità di monitorare focus peaking, questo perché?

Perché se compriamo un monitor è chiaro che uno dei principali fattori è quello di essere sicuri al 100% di poter mettere a fuoco correttamente…

…e quale miglior metodo se non il focus peaking e la grandezza del monitor?

A proposito di grandezza, i 5” del Portkeys BM5 secondo me sono la dimensione perfetta per fare video, poiché non è né troppo grande né troppo piccolo!

monitor-portkeys-bm5-per-foto-video-display

Preferisco un monitor leggermente più piccolo però più maneggevole e che consumi leggermente meno.

Il Portkeys BM5 è estremamente solido e ben costruito.

Un’altra caratteristica che un monitor per fotocamera dovrebbe avere è quella di avere delle connessioni funzionali in tutte le situazioni.

Parlo delle uscite SDI e ingressi e uscite hdmi.

Ho trovato 2 piccole migliorie che si potrebbero fare al Portkeys BM5:

  • Manca di uscita hdmi output, secondo me utile quando si lavora in studio per replicare il segnale su unità
  • Utilizzare un cavetto non proprietario per l’alimentazione potrebbe essere discriminante nell’acquisto di un led

È comunque da tenere in considerazione che Portkeys è stata attenta nel fornire in dotazione due cavi: uno per l’attacco classico a jack e il secondo con attacco V Mount; quindi è vero che ha un attacco particolare però almeno ci sono i cavi di default.

Ora mostrerò il monitor Portkeys BM5 più da vicino (è sufficiente cliccare il video qui sotto) per poi tirare le conclusioni finali.

Quanto costa questo monitor?

Il BM5 di Portkeys non è tra i più economici, siamo intorno ai 500€ ma il fattore luminosità giustifica la spesa, considerando anche il fatto che consente di lavorare in alcune situazioni in cui altri display non lo consentirebbero.

È necessario avere qualcosa per vederci bene alla base della buona riuscita del video.

Quindi se siete intenzionati a comprare un buon monitor secondo me potrebbe essere la scelta idonea!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui