Home Pillole di fotografia Food Photography Composizione Food Photography: come valorizzare i tuoi scatti

Composizione Food Photography: come valorizzare i tuoi scatti

Composizione Food Photography

Nell’articolo precedente ti ho parlato dell’utilizzo della luce naturale, in questo introdurrò il tema della composizione nella Food Photography.

Chiunque abbia qualche minima conoscenza fotografica sa che è uno dei cardini fondamentali per dare il giusto significato alla fotografia.

Una composizione errata può provocare poco interesse all’osservatore e soprattutto non catturare l’attenzione.

Nella fotografia food, i principi non sono diversi dagli altri generi fotografici.

Qualche concetto basilare sulla composizione:

Il principio fondamentale, che deve sempre essere presa in considerazione per bilanciare gli elementi è la regola dei terzi.

Regola dei terzi

Tramite la regola dei terzi si ha possibilità di posizionare gli elementi nei punti cardine dell’immagine così da poter far indirizzare l’occhio dell’osservatore su quello che più si vuole.

Allo stesso tempo è possibile creare delle piacevoli composizioni anche posizionando il piatto al centro della scena.

Infatti tramite l’utilizzo di elementi che vadano a creare delle diagonali, come ad esempio forchette o accessori da cucina è possibile creare delle fotografie dinamiche.

Le diagonali creano dinamismo nella fotografia, l’importante è posizionare bene gli elementi.

Utilizzo di elementi che formano diagonali nella composizione food photography

È possibile anche creare delle fotografie tramite i triangoli

Questo metodo di lavoro è il meno usato, ma serve a bilanciare la scena.

Posizionare tre elementi in una determinata posizione aiuta l’occhio ad unire i punti e creare interesse, dando la possibilità all’osservatore di mantenere lo sguardo sulla fotografia realizzata.

Anche la scelta di sfondo e primo piano può far parte della composizione.

Sfruttando la distanza di messa a fuoco e l’apertura/chiusura del diaframma si possono realizzare delle fotografie con diverse “cornici” che donano altrettante profondità di campo.

Allo stesso tempo è necessario decidere a cosa dare più importanza all’interno della fotografia così da creare fotografie anche artistiche.

Ultima scelta è quella di decidere se realizzare una fotografia in orizzontale o in verticale.

La scelta ricade semplicemente dal piatto che abbiamo davanti e dalla posizione degli elementi:

  • Una posizione orizzontale può essere necessaria quando si vuole fotografare più elementi
  • Una verticale si addice maggiormente quando si ricerca di concentrare lo sguardo su un singolo elemento

Vuoi aggiungere qualcosa sulla composizione nella Food Photography?

Scrivilo nei commenti!

Articolo precedenteTracolle BlackRapid: Unboxing e utilizzi delle cinghie fotografiche
Articolo successivoSynco G1T/L: Microfono Lavalier per smartphone

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui