Home Recensioni Interviste tecniche e opinioni Stampanti fotografiche Canon: ti presentiamo le PIXMA G550 e G650!

Stampanti fotografiche Canon: ti presentiamo le PIXMA G550 e G650!

Stampanti fotografiche Canon Pixma G550 e G650

Oggi, dopo un’interessante giornata di formazione sul mondo della stampa e sulle novità delle stampanti fotografiche Canon, vorrei presentarti due prodotti molto interessanti.

Sono ancora in compagnia di Stefano Catalani, Product Specialist di Canon, che hai potuto conoscere nel precedente articolo.

Ti ricordo che avevamo già creato una rubrica di interessanti pillole sul mondo della stampa, sempre in collaborazione con Canon, che puoi recuperare qui.

M: Ciao Stefano, vorrei parlare delle stampanti con taniche ricaricabili, prodotti molto interessanti, non più soltanto office-oriented ma anche foto-oriented, giusto?

S: Ciao Mirko, assolutamente sì.

Abbiamo unito da un lato la tecnologia Megatank, quindi con i serbatoi ricaricabili, e dall’altro lato la stampa fotografica.

Nascono, così, due nuovi prodotti, ossia le Pixma G550 e G650.

La prima è una stampante monofunzione mentre la seconda è un 3 in 1 e la novità principale è che sono le prime Megatank con 6 inchiostri.

Oltre ai classici colori, cioè:

  • nero
  • ciano
  • magenta
  • giallo

è presente un inchiostro grigio per un migliore Gamut di riproduzione dei colori e non avere alcuna dominante colore sulle aree grigie.

L’altro inchiostro è il rosso aggiunto sia per ampliare il Gamut colore, sia per restituire un incarnato il più fedele possibile.

M: Chiaro, ed immagino che anche i vari colori di queste due PIXMA abbiano caratteristiche più fotografiche rispetto ai precedenti modelli, giusto?

Stampante fotografica fino a 3800 stampe con una singola ricarica dei serbatoi

S: Assolutamente sì, parliamo di inchiostri a base di acqua, o DYE, in questo caso anche per il nero.

La sua resa è molto elevata perché con i flaconi pieni inclusi all’interno della confezione di vendita è possibile stampare fino a 3.800 foto senza bordo e nel formato 10 x 15.

M: Ecco, quindi Canon fornisce i suoi prodotti già con le taniche piene?

S: Esattamente, come da politica Canon, all’interno della confezione di vendita si ha l’intero kit di flaconi per la massima capienza del serbatoio.

M: Se non viene utilizzata per un periodo prolungato, avendo un serbatoio di notevole capienza, c’è il rischio che si secchi l’inchiostro?

Io so che esiste la tecnologia Bubble Jet per ovviare a questo problema, viene utilizzata anche su questi prodotti oppure consiglieresti un utilizzo più frequente?

S: È chiaro che, vista la capacità dei serbatoi e la quantità di stampe che è possibile fare con una sola ricarica, sono pensate per un utilizzo ad alti volumi e ad alta frequenza.

Dall’altro lato viene garantito all’utente finale che l’inchiostro non si secchi in caso di mancato utilizzo.

Io per utilizzo personale casalingo ho una PIXMA G6050 e capita che stia ferma per qualche settimana o addirittura un paio di mesi ma quando ho bisogno so che la stampante opera senza nessun tipo di problema.

M: È possibile stampare fronte retro, documenti normali e quindi utilizzarla come un prodotto da ufficio?

S: Certamente, le PIXMA G550 e G650 arrivano fino al formato A4 e chiaramente possono essere utilizzate anche per i documenti.

M: È semplice ricaricare le stampanti Pixma G550 e G650?

Ricarica inchiostri stampanti fotografiche PIXMA

S: È estremamente semplice perché i flaconi sono codificati quindi non c’è rischio di sbagliarsi, anche volendo non si potrebbero inserire nel serbatoio errato perché fisicamente non entra.

In più è impossibile sporcarsi perché c’è una guarnizione che evita fuoriuscite dell’inchiostro finché non viene inserito nell’apposita sede.

Questo meccanismo è utile anche quando non si voglia riempire completamente il sistema.

La ricarica avviene grazie ad una differenza di pressione dell’aria tra flacone e serbatoio e si arresta, chiaramente, quando raggiunge il limite.

In pratica si tratta di una ricarica semplice, veloce e soprattutto pulita.

M: Quindi Canon con queste stampanti fotografiche ha creato un prodotto alla portata di tutti, di ottima qualità, che si riflette anche nella durata delle sue stampe, garantite per 70 anni, confermi?

S: Gli inchiostri ChromaLife100+ assicurano un’elevata resistenza sia ai raggi UV, sia all’usura dei gas presenti nell’atmosfera per una durata delle stampe davvero molto elevata.

M: Questo è molto importante perché si ha una stampa fatta in casa con una permanenza dell’inchiostro e un mantenimento dei colori duraturo nel tempo.

Altra domanda: esistono ancora le Pixma non Refillable fotografiche o oramai Canon sta puntando solo su questo nuovo metodo?

S: Al momento in gamma chiaramente ci sono tutte le precedenti PIXMA, quindi con le classiche cartucce.

È chiaro che, soprattutto per i grandi volumi e per la frequenza molto alta di stampa, questa è la tecnologia su cui Canon si sente di puntare.

Soprattutto perché questo sistema riesce a mantenere un costo per copia molto basso.

M: Bene, direi che con Stefano vi abbiamo introdotto ampiamente questi nuovi prodotti refillable, o ad inchiostro ricaricabile, ossia le PIXMA G550 e PIXMA G650.

Nel prossimo articolo, invece, ti parleremo del mondo PRO, quindi delle stampanti fotografiche professionali Canon.


Toscana Foto Service distribuisce le stampanti fotografiche Canon che puoi trovare nei punti vendita partner Universo Foto!

Articolo precedenteIntervista a Nicoletta Di Ruocco: nuova collaboratrice di Universo Foto!
Articolo successivoSebastiao Salgado: dall’inferno al paradiso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui