Home Pillole di fotografia Fotografia naturalistica Consigli su come tirare fuori la Fotografia Artistica dalla fotografia naturalistica

Consigli su come tirare fuori la Fotografia Artistica dalla fotografia naturalistica

1
1
consigli-fotografia-artistica-nella-fotografia-naturalistica-pillole-di-fitografia-ev

Nella fotografia naturalistica, oltre a fare le “classiche” fotografie è possibile sfoggiare la propria creatività entrando in quella che può essere considerata la fotografia artistica.

In questo genere fotografico è possibile ottenere, anche da scene che all’apparenza risultano banali, qualcosa di interessante che rappresenta il nostro stato d’animo.

Come nella fotografia presente in questo articolo, anche un semplice ramo con delle foglie secche può trasmettere la sensazione di fine autunno e della caduta delle ultime foglie.

Per realizzare questo genere di fotografie è sufficiente avere un po’ creatività e dimestichezza con la fotocamera e l’obiettivo.

Ecco alcuni consigli su come realizzare una fotografia artistica

fotografia-artistica-consigli-pillole-di-fotografia

La prima cosa da fare è pensare come vogliamo realizzare la fotografia, quale movimento dare alla nostra scena.

Infatti possiamo dare movimenti:

  • Circolari
  • Ondulatori
  • Orizzontali e/o verticali

Una volta scelto il movimento, dobbiamo pensare ad impostare un tempo mediamente lungo, ma non troppo, in modo tale da controllare bene il movimento della nostra fotocamera perché il tutto si farà a mano libera.

Impostato il tempo,  tra 1/15 sec o 1/5 sec, mettiamo a fuoco il nostro soggetto e iniziamo a muovere la fotocamera.

I movimenti dovranno essere o molto veloci o lenti, dipende quanto effetto “mosso” vogliamo dare alla fotografia.

Consigli per ottenere una fotografia artistica con effetto mosso

Nei movimenti orizzontali, da fare ad esempio ai tronchi degli alberi, dobbiamo considerare che nel nostro fotogramma non dovrà essere incluso il terreno.

Sennò la parte inferiore della fotografia non sarà “artistica” ma anzi, sarà un errore che distoglierà lo sguardo all’osservatore.

Nei movimenti orizzontali invece, ad esempio sabbia + mare + cielo, possiamo includere tutto quello che ci interessa e fare un movimento veloce per dare un effetto “pennellata”.

Infine, nei movimenti circolari ed ondulatori dobbiamo fare in modo che il nostro punto di messa a fuoco resti sempre al centro per evitare di avere un soggetto nitido ai lati della fotografia.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here