Home Recensioni Giudizi sul campo Sirui ST-224 | Perché utilizzare un treppiedi nella fotografia di Ritratto?

Sirui ST-224 | Perché utilizzare un treppiedi nella fotografia di Ritratto?

33
0
Sirui-ST-224

Sono Ugo Baldassarre, fotografo professionista di Ritratto, ed in questo articolo voglio parlarti di un accessorio diventato per me fondamentale, ovvero il treppiedi, nel mio caso specifico il Sirui ST-224.

Ho fatto del mio amore per la fotografia un lavoro cui dedicarmi con passione a tempo pieno. 

La mia fotografia ha come fulcro sempre l’essere umano: la persona, che si tratti di eventi, ritratti o semplice ricerca personale.

È proprio sperimentando che, contrariamente a quanto avrei pensato tempo fa, ho trovato nel treppiede un valido alleato.

Anzi, mi ha permesso addirittura di trovare una nuova dimensione creativa!

Perché un treppiede è un valido alleato nella fotografia di ritratto?

Fondamentalmente i motivi sono molteplici: stabilità, coerenza, comodità e controllo preciso.

Sulla stabilità forse potremmo anche passarci sopra però, va sottolineato, con l’utilizzo di un treppiede riduci al minimo il rischio di immagini sfocate.

La questione della coerenza può essere fondamentale in alcuni lavori dove viene richiesta una certa uniformità, sia di angolazione che di composizione, tra vari ritratti.

Ecco quindi che con un cavalletto fotografico, una volta composta la scena, puoi ovviare facilmente a questo “problema”.

Usare-treppiedi-fotografia-di-ritratto

Sulla comodità ed il controllo preciso invece vorrei soffermarmi di più.

Infatti, un treppiede ti consente di comporre l’immagine con molta più precisione.

Non solo, a questo punto, ti consentirà di concentrarti esclusivamente sull’interazione con il tuo soggetto, puoi guidarlo nel posing, puoi persino allontanarti dalla fotocamera senza incappare in nessun errore di inquadratura.

In più, per chi volesse sperimentare dei ritratti con lunghe esposizioni un buon treppiedi diventa ancora più fondamentale!

In sintesi, contribuisce a migliorare la qualità complessiva delle tue immagini.

Perché ho scelto il Sirui ST-224?

Negli ultimi periodi ho testato diversi treppiedi e alla fine mia scelta è ricaduta sul Sirui ST-224 per vari motivi.

Sirui-ST-224-in-sala-di-posa-per-fotografia-di-ritratto

In primis la sua altezza e la sua robustezza.

Io sono alto quasi due metri e ho bisogno di un cavalletto di dimensioni simili per potermi garantire lo stesso punto di vista che avrei impugnando la fotocamera.

A tutta apertura risulta comunque solido e robusto, restituendo un ottimo feeling.

Una particolarità del Sirui ST-224 e della linea ST in generale è la colonna centrale a sezione triangolare.

Questo comporta due vantaggi: un blocco più sicuro, dato che andiamo a stringere su una superficie piana e non circolare, ed una dimensione da chiuso estremamente compatta.

Se consideri anche il fatto che è realizzato in fibra di carbonio, quindi leggerissimo, va da sé che è un prodotto fantastico da portare sempre con te.

Infatti, potrai riporlo praticamente in qualsiasi zaino fotografico pronto per qualsiasi tua avventura!


Se ho stimolato la tua curiosità e vuoi saperne di più sul Sirui ST-224 puoi rivolgerti ad uno dei nostri Partner autorizzati!

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui