Presentato poco fa da Godox, il LUX Junior ha suscitato fin da subito l’interesse di moltissimi utenti, ma perché?

Sicuramente perché, cavalcando l’onda del rinnovato fascino nostalgico dei design vintage, è riuscita a creare un prodotto semplice, immediato e alla portata di tutti.

È un tributo all’estetica senza tempo, con le classiche funzioni per farti esplorare l’essenza della fotografia.

Ecco quindi che Godox decide di creare una linea dal look che richiama lo stile dei flash degli anni ’70-’80 con una ghiera per aiutarci a “fare i calcoli” ed impostare i parametri con cui scattare.

In realtà il Brand ha presentato anche un altro prodotto, il Godox LUX Senior, che va a comporre questa linea ma te ne parlerò successivamente.

Adesso vediamo le caratteristiche del Godox LUX Junior:

Inizio dal primo punto di forza, ovvero la compatibilità con qualsiasi fotocamera di qualsiasi Brand, sia digitale che analogica.

Toccando con mano il prodotto risulta compatto e leggero, l’ideale per portarlo sempre con sé senza appesantire lo zaino o ingombrare troppo spazio.

Per quanto riguarda le caratteristiche puramente tecniche, questo retro camera flash ha:

  • Un numero guida, GN, di 12
  • Sette diversi livelli di potenza che vanno da 1/1 a 1/64
  • Un CCT di 6000K con una tolleranza di ± 200

Un aspetto da tenere in considerazione è che per funzionare ha bisogno di due pile ministilo, le classiche AAA, che non sono incluse nella confezione.

Contenuto confezione Flash LUX Junior

Infine, il flash si trova in una bella confezione con manuale di istruzioni in inglese, il cavo SYNC, ed una comoda sacca per il trasporto.

Come si utilizza il Godox LUX Junior?

Può lavorare sia come flash primario che secondario ed in questo caso si può scegliere se farlo lavorare in S1 o S2 a seconda che ci sia o meno la presenza di un pre lampo.

Per utilizzarlo è semplicissimo.

Per prima cosa si ruota il pulsante di accensione su automatico o manuale.

Utilizzandolo in automatico, mantenendo il soggetto entro i 4 metri, il flash si regola da solo.

Il valore di riferimento con cui impostare la camera è ISO 100 F2.8: ovviamente se vogliamo chiudere il diaframma di uno o più stop di conseguenza dovremo agire anche sugli ISO.

Ghiera Utilizzo in manuale Godox LUX Junior

In manuale, invece, siamo noi, tramite l’apposita ghiera, a regolare la potenza del lampo scegliendo uno dei sette diversi livelli.

A questo punto, ipotizzando di avere un soggetto ad una determinata distanza e di voler scattare ad un ISO preciso, si va a ruotare l’apposito pannello e, facendo combaciare questi due valori, si determina l’apertura del diaframma.

Chiaramente è un lavoro da fare ogni volta che si va a modificare uno di questi tre parametri:

  • Potenza del lampo
  • Distanza del soggetto
  • Valore ISO

Si tratta sicuramente di un prodotto interessante, che ha già fatto parlare molto di sé grazie alle sue caratteristiche ed al suo design affascinante.

Il Godox LUX Junior si addice alla Street Photography, ai ritratti Fashion oppure alla fotografia spontanea.

Ci tengo a sottolineare che se dotati del bollino Toscana Foto Service è possibile attivare l’estensione di garanzia di un ulteriore anno.

Qui trovi la procedura.


Se sei interessato all’acquisto del LUX Junior dai uno sguardo ai nostri partner autorizzati!


DOVE COMPRARE:

Articolo precedenteA-Focus, interviste ai nostri lettori: Massimo Faccin
Articolo successivoUna foto, una storia: La rincorsa per la libertà

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui