Gimbal Zhiyun Crane 3 Lab Recensione – La mia esperienza come videomaker professionista

RECENSIONE-ZHIYUN-CRANE-3-LAB-EV

Sono Gabriele e sono un produttore e videomaker freelance e in questa recensione volevo parlarvi della mia esperienza con lo Zhiyun Crane 3 Lab!

Prime considerazioni prima di iniziare la recensione del Crane 3 Lab di Zhiyun

La stabilizzazione è veramente facile da effettuare, credo di averci impiegato circa un minuto/ un minuto e mezzo nonostante io abbia caricato sopra al Crane 3 Lab una Blackmagic, quindi qualcosa di abbastanza importante, il corpo macchina era una Blackmagic 4K con adattatore per lenti per lenti Canon 24-105 quindi un’ottica di un peso importante da mettere su un Crane.

Correlata con il suo cage e addirittura le barre per il follow focus e l’hard disk per poter registrare i contenuti.

Comoda, dal mio punto di vista, la maniglia del gimbal

maniglia-zhiyun-crane-3-lab
I comandi della maniglia del Crane 3 Lab

Oltre ad avere tutti i comandi che permettono di gestire la camera, è veramente comoda per effettuare qualsiasi movimento con la camera e soprattutto ti dà la possibilità di essere più stabile durante il movimento.

Il Crane 3 Lab di Zhiyun è molto fluido nel movimento, la modalità Pan Follow (se vuoi saperne di più sulle modalità di ripresa degli stabilizzatori, clicca qui) segue perfettamente il movimento che faccio con il gimbal.

L’utilizzo di questa maniglia, a differenza di altri Crane, è molto comoda perché ci può permettere di fare delle riprese parallele al suolo ma stando anche a 10-15 cm da terra, quindi è molto comodo se per esempio dobbiamo:

  • Seguire dei passi di una persona in un clip
  • Effettuare dei camera car, cosa che nel mio lavoro faccio, e quindi poter tenere la camera a livello dell’asfalto in tutta sicurezza e comodità è davvero un punto di vantaggio

Andiamo ora a vedere le modalità di ripresa in cui possiamo utilizzare lo Zhiyun Crane 3 Lab

modalità-di-ripresa-zhiyun-crane-3-lab

Attraverso il piccolo monitor posto sulla maniglia possiamo controllare la modalità di ripresa con la quale stiamo lavorando, in questo momento siamo in Pan Follow.

Premendo il tasto sul fronte si entra in modalità Lock: cioè il Crane mantiene la visuale in un punto fisso qualsiasi sia il nostro movimento.

Per ritornare nel modalità Pan Follow c’è il suo tasto dedicato.

Un’altra modalità molto utilizzata, grazie ai tre tasti posti sulla maniglia, è il POV: cioè il Crane 3 Lab si comporta come i nostri occhi: io guardo in giù e lui si muove e segue esattamente tutti i movimenti che facciamo con il nostro gimbal.

Un altro punto a favore è la possibilità di avere il totale controllo del nostro Crane e della nostra camera tra la mano destra e la mano sinistra.

Sulla mano destra, tenendo la maniglia, abbiamo tutti i pulsanti dedicati alla configurazione e all’utilizzo della camera quindi possiamo andare a gestire ISO e diaframma tramite alcune apposite rotelline.

Inoltre, se le ottiche che montiamo ce lo consentono, addirittura anche lo zoom digitale!

gabriele-di-vita-recensione-gimbal

Mentre con la mano sinistra abbiamo la possibilità di muovere il nostro joystick, quindi per poter muovere la nostra camera o gestire il fuoco tramite la rotella dedicata direttamente integrata con il Crane 3 Lab.

Un’altra particolarità del Crane 3 Lab, secondo me fondamentale, è la possibilità di bloccare i tre assi tramite degli appositi blocchi e ci consentono di trasportare il nostro Crane in tutta sicurezza.

In questo modo non abbiamo gli assi che si muovono e in tutta comodità possiamo riporre il nostro Crane 3Lab, che occupa poco spazio, nel nostro zaino e trasportarlo in tutta sicurezza.


Dove acquistare i prodotti Zhiyun? Ecco qui la lista dei rivenditori autorizzati!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui