Oggi sono qui a scrivere dopo le due interessanti novità annunciate di recente da Canon, ovvero la EOS R7 e la EOS R10.

Mi trovo in compagnia di Alessandro Ravazzani, Canon Product Specialist, e di Stefano Catalani, Canon Product Manager.

Direi, dopo una breve panoramica, di focalizzarci sul prodotto più atteso dei due, almeno a mio avviso, cioè Canon EOS R7 e nel prossimo articolo la EOS R10.

Ormai l’azienda giapponese è entrata nel mondo Mirrorless già da qualche anno, grazie soprattutto a prodotti innovativi come la EOS R5 e la EOS R6.

M: La prima domanda, quindi, che vorrei porre è: perché le due new entry montano un sensore APS-C nel sistema R?

A: Domanda più che lecita dato che il sistema R si è da sempre focalizzato e basato sui sensori Full Frame.

Con il lancio di EOS R5 ed R6 ci siamo rivolti ad un pubblico professionale, sebbene con utilizzi diversi, e ancora di più con la EOS R3.

Va da sé che sui prodotti di fascia alta rivolti ai professionisti c’era una scelta più ampia e con queste due nuove macchine abbiamo puntato ad aprirci ad un nuovo mondo.

Ossia quello degli amatori e degli amatori evoluti, ed un sensore APS-C permette di abbracciare un pubblico ben più ampio. 

La parola del momento è Content Creator, ossia un utilizzatore che abbandona l’utilizzo prettamente fotografico a favore di un utilizzo misto, quindi foto e video.

Canon EOS R7 e EOS R10

Considerando anche la necessità di creare contenuti snelli da condividere velocemente, ecco che queste new entry vanno in quell’ottica.

Inoltre, un sensore più piccolo significa un sistema più veloce restituendo un autofocus al pari delle più blasonate EOS R.

M: Perfetto, quindi direi che a Canon mancava questa tipologia di prodotto.

Tuttavia un sistema APS-C c’è ancora oggi a catalogo, quindi ti chiedo: cosa ne sarà delle EOS M?

A: Ti rispondo facendo notare che una domanda simile veniva posta a Canon quando introduceva il sistema EOS M a riguardo la tecnologia reflex.

Ogni volta che viene introdotto qualcosa di nuovo sembra che le altre line up debbano sparire.

In realtà non è così, ed è nostra intenzione mantenere le tecnologie che meglio sposano le necessità dell’utente.

È ovvio che, al momento in cui c’è un lancio di un nuovo sistema, l’attenzione si concentrerà sullo sviluppo di questo al fine di creare una line up completa sia in termini di macchine che di obiettivi.

M: Chiarissimo, ora entrerei nel dettaglio e chiederei a Stefano una panoramica sulle principali caratteristiche tecniche della Canon EOS R7.

S: Bene, la EOS R7 tra le due macchine è sicuramente quella più professionale e direi di iniziare partendo dal sensore.

Quest’ultimo, da 32.5 megapixel, abbinato ad un’elevata velocità di scatto, da 15fps con otturatore meccanico e 30fps con otturatore elettronico, si sposa benissimo per esempio con la fotografia sportiva e naturalistica.

Sistema autofocus e tracking EOS R7

La R7 ha anche un doppio slot di memorie SD.

Inoltre, eredita alcune caratteristiche dalla EOS R3, come tutto il sistema autofocus introdotto per la prima volta su un APS-C, e la slitta multifunzione digitale.

Proseguendo, si ha anche il display touchscreen ed orientabile.

Dato che parlavamo di prodotti “ibridi” per un utilizzo non solo fotografico ma anche video, ecco che la Canon EOS R7 risulta molto performante anche sotto questo aspetto.

Infatti, può registrare in 4K a 30p in oversampling dal 7K oppure in 4K a 60p.

È possibile sfruttare il Canon Log3 conferendo alle riprese un aspetto ancora più cinematografico.

Infine, per concludere, è possibile registrare in Full HD fino a 120fps con la possibilità di avere anche uno zoom digitale fino a 10X.

Impostazioni video Canon EOS R7

M: Possiamo considerare il sensore della Canon EOS R7 una sorta di evoluzione, ad esempio, di quello della 90D?

Inoltre, direi che l’autofocus su una APS-C è stato introdotto per la prima volta su una mirrorless perché, se non ricordo male, era già presente su EOS 7 e 7D, giusto?

S: Rispondendo alla prima domanda confermo che si tratta di un’evoluzione non solo della 90D ma anche, ad esempio di EOS M6 II.

Tuttavia non è solo il sensore ad essere migliorato ma, anche, tutto ciò che gli sta intorno.

Partendo dalle microlenti, alla circuiteria fino al processore DIGIC X montato su tutte le full frame EOS R: è stato progettato tutto per evitare colli di bottiglia e garantire la massima velocità.

Per quanto riguarda la seconda domanda, assolutamente sì, tant’è che il nome R7 va a riprendere la tradizione storica delle reflex con 7D e 7DMII.

Pulsanti e comandi Canon R7

Ovviamente con un corpo macchina molto più avanzato ma dalle dimensioni e dal peso più contenuti, tutto a vantaggio di una migliore usabilità.

M: Lato batteria, invece, monta le stesse di R5 e R6, essendo un APS-C l’autonomia è ulteriormente migliorata?

S: Si, anche Canon R7 utilizza le batterie LP-E6NH, e i dati ufficiali li abbiamo condivisi al momento del lancio.

Ovviamente, essendo un prodotto nuovo, va ancora testata a fondo ma ci aspettiamo comunque una durata quanto meno alla pari delle altre due macchine.

M: Concluderei chiedendo a chi si rivolge la EOS R7, per quale utente è nata?

A: Dicevamo che Canon EOS R7 richiama le EOS 7D, reflex tipicamente adatte per l’ambito prettamente fotografico.

Quindi diciamo che un primo pubblico potrebbe essere questo, ovvero chi viene da una reflex ma adesso ha bisogno di un prodotto che garantisca, al bisogno, delle riprese video, il tutto ad un livello comunque professionale.

Canon R7 è l'ideale per la Fotografia Naturalistica
Realizzato con EOS R7 e EF 300mm f/2.8L IS II USM

È pensata per la fotografia naturalistica, sportiva e può essere sia il primo corpo macchina che il secondo, magari affiancato da una EOS R5 o R6.

Questo perché con questo fattore di crop può essere utile in diverse situazioni e permette, inoltre, di scattare con una macchina più leggera.


Tu che idea ti sei fatto della Canon EOS R7, la nuova mirrorless APS-C?

Stay Tuned: a breve uscirà un articolo anche sulla EOS R10, non perdertelo!


DOVE COMPRARE:

Articolo precedenteFood Photography: Qual è la giusta attrezzatura per affrontare gli imprevisti?
Articolo successivoSconto cassa Canon – Fino al 31 Luglio risparmia fino a 400€!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui