Home Pillole di fotografia Food Photography Food Photography: Qual è la giusta attrezzatura per affrontare gli imprevisti?

Food Photography: Qual è la giusta attrezzatura per affrontare gli imprevisti?

Attrezzatura Food Photography

Dopo averti parlato di quale obiettivo utilizzare e di come solitamente mi organizzo a riguardo, la rubrica sulla Food Photography va avanti con l’attrezzatura da avere sempre con sé.

Arrivati a questo punto, probabilmente, penserai che degli accessori fondamentali per la fotografia di cibo te ne ho già parlato abbondantemente.

Infatti, in questo articolo non andrò a parlare di attrezzatura fotografica, ma quelle cose extra che possono essere sempre utili.

Quindi, quale attrezzatura è utile avere con sé nella Food Photography?

Attrezzatura per Food photography

Una luce led portatile dimmerabile è la prima cosa da mettere nello zaino, una piccola, non ingombrante, magari che si ricarica tramite USB.

Di questa tipologia ce ne sono tante in commercio, anche di varie intensità.

All’occorrenza può tornare comodo avere con sé anche soltanto un Nanlite Litolite 5C o un Pavotube II 6C.

Questa luce può essere utile in quei casi dove si passa dal realizzare un servizio fotografico di giorno e, ad esempio, all’improvviso dobbiamo scattare fotografie in un luogo al chiuso.

La luce portatile vi salverà la scena.

Kit di pulizia, altra attrezzatura assolutamente necessaria nella Food Photography.

Lavorando all’interno di cucine con fumi, olio, schizzi, ecc è inevitabile che la macchina fotografica o l’obiettivo si sporchino.

Attrezzatura Food photography

Utile anche quando si cambia l’obiettivo, più e più volte, soprattutto nei servizi fotografici che richiedono varie lunghezze focali.

È meglio fermarsi e pulire sempre la nostra fotocamera piuttosto che terminare il lavoro, tornare a casa e notare che ci sono delle imperfezioni.

Anche delle pinze da cucina sono necessarie perché non sempre lo chef potrà stare al nostro fianco per aggiustare il piatto.

In quei momenti dobbiamo pensarci da soli e se qualcosa si sposta, oppure non è posizionato correttamente, le pinze servono a sistemare il piatto senza alterarlo.

Per ultimi ma non meno importanti gli altri accessori che personalmente ho all’interno dello zaino sono:

  • Block notes
  • Elastici
  • Torcia
  • Timer
  • Posate extra e poggia posate

Questi ultimi due, molto utili, servono nel caso in cui sia necessario modificare la mise en place della nostra scena.


E te, quale attrezzatura utilizzi per avere la giusta versatilità nella Food Photography?

Articolo precedenteA-Focus, interviste ai nostri lettori: Savino Paolella
Articolo successivoCanon EOS R7: Due chiacchiere con Canon sulla nuova mirrorless APS-C

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui