Home Pillole di fotografia Spot pubblicitario per auto: come realizzarlo? Ecco un’esperienza diretta sulla realizzazione dello...

Spot pubblicitario per auto: come realizzarlo? Ecco un’esperienza diretta sulla realizzazione dello shooting perfetto

Spot pubblicitario BMW Z4

Io ed il mio collega, Jacopo Bellomo, ci siamo lanciati in una sfida del tutto nuova: la realizzazione di un spot pubblicitario per il mondo dell’auto.

Con la BMW Z4 come soggetto, l’intento del video era di esaltare nel migliore dei modi la sua eleganza e potenza.

Raccontare un’auto non è certamente una sfida di poco conto.

Ad ogni ripresa si rischia di finire nel banale raccontando solo la potenza dell’auto senza concentrarsi realmente su ciò che rende quell’auto realmente unica rispetto a tutte le sue concorrenti.

Nel marketing in generale è proprio questo il grande problema che affligge ogni azienda.

Sta diventando sempre più facile e alla portata di tutti creare contenuti multimediali ma allo stesso tempo sta diventando davvero molto difficile riuscire a renderli efficaci e non soltanto visibilmente appaganti.

Ciò che conta realmente per un’azienda è riuscire a trasmettere un messaggio diretto, concreto ed efficace alla sua nicchia di utenti e non una semplice fila d’immagini per quanto belle esse siano. 

Come si realizza uno spot pubblicitario? Tutto parte dal messaggio che vogliamo trasmettere

Backstage Shooting automobile

In questo video abbiamo cercato di esprimere l’eleganza e la sportività di un’auto che sicuramente non è destinata a tutti ma unicamente a chi desidera percepire emozioni forti

Ci siamo chiesti: cos’è che rende davvero unica questa vettura, cosa la rende speciale rispetto a tutte le sue concorrenti, quali sono i suoi punti di forza? 

Da un’attenta analisi abbiamo capito che rappresentarla unicamente per la sua sportività sarebbe stato un errore e così ci siamo subito dedicati alla sua eleganza e comodità di guida. 

La scelta della location di uno spot pubblicitario deve essere coerente con il messaggio e le caratteristiche dell’auto.

Il primo giorno di produzione lo abbiamo dedicato all’ambientazione dell’auto in contesto urbano.

A questo scopo la scelta è ricaduta sul tetto del Kartodromo di Montecatini Terme.

Ci siamo dunque dedicati alla realizzazione di immagini ampie che fossero in grado di rappresentare l’auto nella sua completa interezza.

Durante la nottata abbiamo sentito il bisogno di illuminare con luce spot soltanto determinate parti dell’auto per riuscire a mascherare e chiudere tutto il background.

Così, il potentissimo Nanlite Forza 300 ci ha dato la possibilità di lavorare completamente al buio.

Inoltre le sue batterie V-Mount hanno reso possibile lo shooting nonostante le temperature gelide che le hanno messe a dura prova.

Abbiamo utilizzato una spada led, il Nanlite PavoTube RGB, per illuminare il controcampo di celeste come in foto, colore precedentemente scelto e utilizzato come colore primario durante l’intera produzione.

Spot publicitario auto illuminazione di fondo con Nanlite PavoTube RGB

Colore netto, luce uniforme e nessun tipo di Flicker la rendono un “must have” per shooting dove il colore e la luce svolgono un ruolo fondamentale. 

Il secondo giorno di produzione ha rappresentato una lunga notte alla ricerca dell’anima sportiva di quest’auto.

Come location abbiamo sfruttato principalmente il sottopassaggio della stazione di Pistoia e alcune vie secondarie meno trafficate.

Qui abbiamo sfoderato la vera chicca che ha dato un tocco di qualità alle clip: sto parlando delle lenti Sirui anamorfiche, gentilmente concesse da Universo Foto.

Lenti Anamorfiche Sirui per video professionali

Dal 24mm fino al 75mm queste ottiche anamorfiche hanno dato un look cinematografico all’intero progetto. 

Sono rimasto davvero affascinato dal Sirui 50mm T/2.9, un obiettivo da cui non mi aspettavo tanta qualità costruttiva e d’immagine.

Una lente versatile, dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, ha tanto da dare a chi come me è alla costante ricerca di elevate prestazioni e di innovazione.

Certo, il fuoco completamente manuale può destabilizzare all’inizio però con un po’ di pratica e un follow focus preciso si riescono ad ottenere risultati davvero interessanti. 

Il terzo giorno di produzione invece lo abbiamo dedicato all’eleganza.

Sul ponte all’indiano di Firenze-Scandicci abbiamo trascorso la notte su e giù cercando di sfruttare la spettacolarità dell’illuminazione urbana di un contesto come questo.

BMW Z4 messaggio di sportività urbana nello spot pubblicitario

L’elevato traffico anche notturno ci ha scoraggiato fino al punto di dover rimandare lo shooting.

Testardi e con un solo obiettivo in testa siamo tornati in piena notte, o meglio dire mattino presto, e finalmente abbiamo ottenuto i risultati tanto desiderati. 

Il quarto giorno infine, lo abbiamo dedicato allo Still Life.

BMW Z$ Still Life photography automotive

Ci siamo concentrati sui dettagli utilizzando nuovamente la lampada Nanlite Forza 300 e un hangar completamente vuoto.

Inutile dire che, nonostante il lavaggio dell’auto appena fatto, nelle clip si continuavano a vedere aloni e macchie di sporco in continuazione.

È davvero incredibile quanto la fotocamera sia in grado di vedere ciò che a occhio nudo non riusciamo a notare, così gran parte del tempo lo abbiamo passato a lucidare le parti interessate.

Con un movimento orbitale della lampada impiegando un riduttore per luce spot abbiamo realizzato dei passaggi di luce riflessa dal muro per enfatizzare le linee della vettura, sia internamente che esternamente. 

Per un risultato perfetto è necessaria la giusta attrezzatura

Realizzare questo spot pubblicitario per il mondo dell’auto è stato davvero stimolante sotto ogni suo aspetto.

È grazie all’attrezzatura che avevamo a disposizione che siamo riusciti a completare il girato.

Spesso non conferisco molta importanza all’attrezzatura perché credo molto nella fugacità del momento che troppa attrezzatura renderebbe difficile da catturare (ricordi la mia filosofia Fast and Light?).

In questo caso però, non disporre della corretta attrezzatura sarebbe risultato un limite alla nostra creatività

Il materiale impiegato durante le riprese è stato:

Partecipanti alle riprese:

  • Francesco Pierini 
  • Jacopo Bellomo
  • Serena Rinaldi
  • Bernardo Giovannini

Un ringraziamento sincero a tutto lo staff di Universo Foto per il rapporto di collaborazione che va avanti da anni. 


Quali sono gli strumenti che secondo te non possono mai mancare per i tuoi shooting o riprese video? Diccelo nei commenti!

Articolo precedenteMicrofono per smartphone: Presentazione e test del nuovo Synco U1
Articolo successivoTracolle BlackRapid: Unboxing e utilizzi delle cinghie fotografiche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui