Home Recensioni Giudizi sul campo Microfono esterno per smartphone: test sul campo del Synco P1L

Microfono esterno per smartphone: test sul campo del Synco P1L

Synco P1L: Microfono esterno per smartphone

I cellulari sono sempre più evoluti e un numero sempre maggiore di utenti ricorre all’utilizzo di un microfono esterno per smartphone per migliorarne l’audio.

Basti vedere i contesti in cui si fanno eventi e si ha bisogno di una camera ausiliaria, oppure nei live streaming, interviste, ecc.

Quindi nell’articolo di oggi ti mostro un prodotto utile ad ottimizzare la qualità audio delle tue riprese, ossia il Synco P1L, di cui ti avevamo già parlato qui.

Ci tengo a sottolineare che un contenuto dall’audio professionale ormai rappresenta circa il 50% del valore del tuo video.

Qualche caratteristica di questo microfono esterno per smartphone:

Innanzitutto la linea P1 di Synco si divide in:

  • P1 L, con attacco Lightning per dispositivi Apple
  • P1 T, con attacco USB-C per dispositivi Android

Si tratta di un microfono Lavalier wireless omnidirezionale costituito da due unità: il ricevitore e il trasmettitore, che si ripongono comodamente all’interno di un case rigido.

Quest’ultimo ha la funzione anche di Power Bank, infatti permette di ricaricare il trasmettitore, ed è necessario per effettuare il Pairing.

L’utilizzo di questo microfono esterno per smartphone è estremamente semplice e veloce.

Infatti, una volta effettuato il pairing, basterà estrarre le due unità, collegare il ricevitore allo smartphone ed è pronto a registrare.

Synco P1L microfono esterno per smartphone

Il Synco P1L trasmette fino a 50m non in linea d’aria, significa che si può raggiungere questa distanza anche girando le spalle al ricevitore oppure con ostacoli nel mezzo.

Altrimenti, si parla di 150m di distanza in linea d’aria, con alcuni test in cui manteneva il segnale fino addirittura i 200m.

Come dicevo, questo prodotto risulta particolarmente utile in determinati contesti come interviste, eventi, vlog, podcast ecc.

Il perché è semplice: immagina di aver bisogno di un audio aggiuntivo ausiliario, con il Synco P1L è possibile ottenere ottimi risultati con uno strumento dal minimo ingombro, versatile e soprattutto sempre carico e pronto all’uso.

Utile anche la porta USB-C del ricevitore che permette di monitorare in diretta la qualità audio del registrato.

Per dimostrare quanto detto finora, ho sottoposto il P1L ad un test confrontandolo con il microfono integrato dello smartphone.

Lo puoi vedere qui sotto, insieme ai vari effetti sonori disponibili e anche il mio giudizio sul prodotto:


Se sei interessato ai microfoni Synco P1, puoi acquistarli presso i nostri rivenditori autorizzati!


DOVE COMPRARE:

Articolo precedenteGodox V860III: uno sguardo alle modalità di utilizzo e di controllo del flash speedlite
Articolo successivoSally Mann: Ubi Amor, ibi Oculus est

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui