Dopo il precedente articolo, torniamo a parlarti di alcuni prodotti Nanlite e Nanlux utilizzati per l’illuminazione del set cinematografico.

Grazie alla collaborazione con Officina Immagini di Padova, ci spostiamo a Roma sul set di una fiction italiana, per parlarti di alcuni prodotti del Brand dal punto di vista di un direttore della fotografia.

Officina Immagini è una casa di produzione video leader nel nord-est, che opera su tutto il territorio nazionale, e che si occupa di comunicazione video sotto ogni aspetto.

Anche quello dei test di nuovi prodotti!

Un test sul set è fondamentale.

Sono le condizioni di utilizzo sul campo a fare emergere i punti di forza e le criticità di un prodotto.

Per questo motivo l’esperienza di un DOP dà tantissime indicazioni utili: ecco il parere sui prodotti Nanlite e Nanlux per l’illuminazione del set cinematografico.

Partiamo dai tubi LED: Nanlite Pavotube II 30X e Pavotube II 6C:

Nanlite Pavotube per l'illuminazione del set cinematografico
  • Sono molto utili e versatili e in questa fiction sono stati ottimi per l’utilizzo in camera car
  • Perfetti per le riprese notturne in piccoli spazi, dove sono stati spesso usati come unica fonte di luce
  • Un difetto è la connessione Bluetooth, va spesso resettata facendo perdere del tempo

Per quanto riguarda l’optional Barndoor con griglia per il Pavotube 30X, invece, il prodotto non si è rivelato altrettanto pratico.

Sia nella preparazione, sia per l’utilizzo, la struttura, essendo molto morbida, tende ad afflosciarsi oscurando la luce.

Così, sul set hanno dovuto risolvere questo inconveniente con delle mollette per tenere in tensione il sistema.

Passiamo ad un altro prodotto: il proiettore Nanlite Forza 300.

  • Ha ottime diffusioni ed è semplice da utilizzare, infatti è stato molto utile per questo lavoro
  • È facile da appendere negli interni per la sua leggerezza
  • Ha una pecca: le stecche dei softbox tendono ad essere fragili e sul set, dovendo lavorare in velocità, possono rallentare le operazioni

Per quanto riguarda la prolunga di 5m non è esattamente quello che promette.

Si, perché non ha una lunghezza abbastanza sufficiente, specie in rapporto all’ingombro, da permettere di tenere separati proiettore e ballast.

Per lo meno non su tutti i set, andando così ad inficiare la leggerezza del proiettore stesso.

Adesso è il turno del Nanlux Evoke 1200:

Nanlux Evoke Per l'illuminazione del set

È un ottimo proiettore a luce fredda, molto potente e leggero, che disegna delle belle ombre nette.

L’Evoke è pratico da usare, ma prevalentemente di giorno perché manca della modalità colore.

Infine, il pezzo forte: il Nanlux Dyno 1200C.

Un ottimo prodotto, perfetto nella regolazione di intensità e colore.

Nanlux Dyno per l'illuminazione del set

Usato nella fiction come unica fonte di luce a meno del 40% per ottenere un’atmosfera notturna in un intero giardino, ha dato un risultato superiore rispetto ad altri prodotti equivalenti.

Ottimo il diffusore, ma rimane la difficoltà del collegamento Bluetooth per utilizzo senza telecomando.

Per concludere, questi prodotti Nanlite sono ottimi per il lavoro in studio.

Abbinati ad altri dispositivi e con qualche accortezza, diventano molto utili anche per l’illuminazione di un set cinematografico e sono decisamente vantaggiosi a livello di prezzo.


Se sei interessato ai prodotti Nanlite e Nanlux rivolgiti ai rivenditori autorizzati!

Articolo precedenteNanlite Forza 720B: La luce LED Bicolor più potente della linea
Articolo successivoSirui DT-06: Dolly dall’elevata capacità di carico per treppiedi video

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui