In questo articolo voglio parlarti della Fujifilm X-H2 che va a completare la Line Up di fotocamere con sensore APS-C.

Questa fotocamera va ad affiancarsi alla X-H2S di cui ti avevamo già parlato in precedenza e di cui puoi trovare qui il suo articolo di presentazione e qui un test sul campo.

Una delle principali differenze tra la Fuji X-H2 e la X-H2S è il sensore.

La prima, infatti predilige la risoluzione con l’X-Trans CMos 5 HR da 40MP mentre la seconda è votata alla velocità con un X-Trans CMos 5 HS da 26MP.

Un’altra differenza, che interessa principalmente i videomaker, è che la prima registra internamente in 8K@30fps mentre la seconda arriva a 6.2K@30fps.

Tra l’altro va sottolineato che si tratta della prima APS-C a raggiungere un 8K@30fps con codec Apple ProRes interno.

Caratteristiche tecniche principali della Fujifilm X-H2:

Questa mirrorless può vantare specifiche veramente incredibili, basti pensare che possiamo arrivare a scattare fino ad 1/180.000 di secondo.

Velocità di scatto fujifilm x-h2

È la prima camera della serie X a presentare il Pixel Shift Multi Shot riuscendo a catturare foto fino a ben 160MP.

Troviamo poi uno stabilizzatore IBIS che permette addirittura fino a 7 stop, un mirino da oltre 5MP e un display orientabile.

L’autofocus invece è basato sulla tecnologia Deep Learning che, apprendendo le tue abitudini di scatto, migliora di giorno in giorno.

Ulteriormente migliorata anche la capacità della batteria che consente fino a 680 scatti oppure fino a 140 minuti di registrazione.

Chiaramente queste sono le capacità massime che possono variare in base all’utilizzo e alla risoluzione impostata.

Per quanto riguarda invece il reparto video, sfruttando il suo sistema di dissipazione interno consente riprese continuative per circa 160 minuti.

Anche qui la durata dipende da vari fattori, in ogni caso quando l’unità si riscalda le riprese potrebbero interrompersi automaticamente.

Sfruttando la ventola di raffreddamento opzionale, da collegare sul retro della fotocamera, è possibile estendere ulteriormente la capacità di registrazione alle alte temperature.

Presentazione fuji x h2 mirrorless apsc

Inoltre è presente il Focus Meter, utilizzabile in combinazione con il Focus Peaking, che permette una regolazione della messa a fuoco molto più precisa.

Infine, oltre all’F-Log, Fujifilm X-H2 supporta anche l’F-Log2 con una gamma dinamica di oltre 13 stop e la registrazione in RAW tramite HDMI.

Continua a seguirci, a breve ti mostreremo un test sul campo!


Tu cosa ne pensi della Fujifilm X-H2? Se sei interessato all’acquisto rivolgiti ad uno dei nostri partner autorizzati!


DOVE COMPRARE:

Articolo precedenteCanon EOS R5 C: Recensione della Cinema Camera di Canon

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui