Due tipologie di flash Godox per fotografia outdoor

ev-flash-fotografia-outdoor-godox

Mi chiamo Lorenzo Refrigeri e mi occupo prevalentemente di action sport, automotive e fotografia outdoor in generale.

Grazie ad Universo Foto ho avuto la possibilità di utilizzare due flash Godox per alcuni lavori di fotografia outdoor: sto parlando del Godox AD600 e l’AD1200Pro (il flash più potente della famiglia Godox).

Partiamo dal concetto di fotografia outdoor

Nel mio ambito fotografico la maggior parte delle volte mi trovo in situazioni obiettivamente scomode: a partire dai sentieri dove hai un terreno scosceso e instabile; magari su un gommone; oppure dentro un furgone a rimbalzare per fare dei camera car lungo strade di campagna.

Per questo motivo l’utilizzo dei flash è sempre stato un argomento superfluo dal mio punto di vista.

Lo reputavo un ingombro, un impiccio a livello di portabilità e praticità quindi ne ho sempre fatto a meno.

Negli ultimi tempi ho voluto approfondire un po’ di più questa tematica perché penso sia una cosa molto importante a livello di resa qualitativa delle immagini, scattando ovviamente con tutti i crismi del caso, ovvero:

  • Softbox
  • Griglie
  • Beauty dish
  • ecc…
accessori-flash-per-fotografia-outdoor-godox

Tra i flash fotografici che ho utilizzato in esterna, il più valido, secondo il mio punto di vista è il Godox AD600, anche considerando la mia metodologia di lavoro.

Questo flash è dotato diuna batteria integrata e non necessita di generatore supplementare.

Al contrario l’AD1200 è più piccolo a livello di corpo ed è più leggero, ma purtroppo necessita di avere accanto  un generatore, quindi una batteria.

Entrambi i flash possono essere comandati tramite trigger, in questo caso ho utilizzato il trigger X2T di Godox, molto pratico sia per il poco ingombro che (e soprattutto) per lo sgancio rapido.

Flash Godox AD600 e AD1200Pro: alcuni aspetti tecnici

A livello di trasmissione il trigger tira fino a 100 metri di distanza.

Ho potuto constatare che, a differenza dei vecchi speedlite che dovevano vedersi uno con l’altro, con il trigger Godox posso anche stare dietro un muro poiché, essendo a trasmissione radio, è in grado di trasmettere in ogni caso.

Parliamo di peso: l’AD600, che è quello che ho preferito fino ad ora, pesa 2,6kg con batteria integrata, mentre l’AD 1200 Pro pesa 8,25 kg (peso comprensivo di corpo del flash, cablaggio e generatore).

batteria-esterna-godox-ad1200-pro

Entrambi i flash hanno l’attacco bowens per poter montare tutti i tipi softbox.

In questo caso nessuno dei due flash è tropicalizzato, però dal mio punto di vista basta semplicemente prestare un po’ di attenzione e di cura; in ogni caso vendono delle coperture impermeabili supplementari da poter aggiungere.

Sia con l’AD600 pro che con l’AD 1200 pro riesco ad arrivare con l’ High Speed Sync fino a 1/8000s a livello di tempo di scatto.

In una giornata di vento rischiano di cadere facilmente con uno stativo mediocre?

godox-ad600-pro-flash-per-esterni

Assolutamente sì, infatti la maggior parte delle volte è consigliato avere con sé uno o più assistenti che aiutano ad utilizzarli, oppure uno stativo adatto.

Ne esistono di diverse tipologie: dal più fragile e un po’ più deboluccio, al più grosso e massiccio (che sicuramente consiglio).

Potrebbe essere furbo utilizzare, al posto di uno stativo, un cavalletto per macchina fotografica, sia per motivi di stabilità che per posizionare il tutto al meglio su superfici scoscese e dissestate.


Quale è la tua esperienza con i flash Godox in contesti di fotografia outdoor?

Diccelo nei commenti!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui