Trasmettitori Godox X2t e X-pro: scopriamo le differenze

Parliamo di Trasmettitori, in particolare di due trasmettitori Godox X2t e X-pro.

Questi tramettitori Godox permettono di controllare fino ad una distanza di 100 metri con una frequenza di 2.4 GHz.

Andiamo a analizzare i due modelli:

Il Godox Xpro è un trasmettitore godox che si caratterizza per:

  • Frequenza 2,4 GHz
  • Portata 100m
  • Sincronizzazione fino a 1/8000 di secondo
  • 32 canali; 16 gruppi; ID wireless
  • Pannello LCD retroilluminato
  • Sincronizzazione alta velocità, 1a e 2a tendina
  • Funziona con due batterie AA
  • Peso 80 gr
  • Dimensioni 90x58x50 mm

Il grande display è veramente comodo e permette di visualizzare le impostazioni in modo comodissimo.

Scopri qui di più sul godox Xpro

Mentre il Godox X2t è l'ultimo arrivato tra i trigger di casa godox, è l'evoluzione del X1t.

Le caratteristiche principali di questo prodotto sono:

  • Modalità wireless TTL, M
  • Sincronizzazione ad alta velocità fino a 1 / 8000s
  • Gamma> 100 m (in campo aperto)
  • 2,4 GHz di frequenza
  • Canali 32
  • Gruppi 5
  • Alimentazione a batterie da 1,5V 2x Stilo AA

Un'altra caratteristica interessante è quella della la possibilità di montare sul trasmettitore un flash da utilizzare con lampo di schiarita.

Oltretutto è dotato di bluetooth e permette di comandare le funzioni principali e del trasmettitore X2 da un'applicazione disponibile per apple e android.

L'applicazione permette di gestire le funzioni di canali, gruppi e l'intensità luminosa direttamente dallo smartphone.

Questa funzione permette anche di poter scattare con la fotocamera del telefono e regolare direttamente la potenza dei flash magari montati in dei softbox per delle riprese molto particolari.

Quindi le differenze principali tra i due trasmettitori Godox X2t e X-pro sono:

  • Funzione bluethoot su X2T
  • Slitta superiore su X2T
  • Schermo più grande e leggibile su Xpro

Il sistema Godox è composto da flash da studio, da slitta e la serie AD200; tutti i prodotti integrano al loro interno il ricevitore TTL che può essere controllato dai trasmettitori come Godox X2t e X-pro.

3 Commenti

  1. Trigger Godox X2T per Pentax

    Salve,

    In merito a quanto in oggetto desidero avere ulteriori informazioni.

    Mi scuso in anticipo per la lunghezza della mia mail, ma ho poche certezze e tanti, ma tanti dubbi che spero possiate fugare.

    Da quanto mi pare di aver capito, la slitta sul modello X2T è true bypass. In altre parole, se mettessi un flash, ad esempio il Godox TT350 sopra la slitta del X2T, riuscirei a scattare in TTL, giusto?

    Vi spiego perché lo chiedo. Ora è tutto fermo, ma a me piace fare foto ai concerti di alcuni miei amici che fanno cover di gruppi famosi.

    Io vorrei prendere due flash della serie TT, quindi il 350 e posizionarne uno, sul palco dietro al chitarrista o al cantante. Siccome non tutti i locali hanno un’adeguata illuminazione per i concerti, ma anzi… assai scadente… come ad esempio teatri o peggio ancora discoteche e piano bar, ho l’esigenza di illuminare correttamente il soggetto da dietro, senza dover alzare troppo gli ISO col rischio di grana in eccesso.

    Magari usando una gelatina colorata di color blu o rosso, ecc., per dare poi un’illuminazione frontale al soggetto, illuminazione non diretta. Quindi mi serve sapere e capire prima se la cosa funzionerà o meno. Prima di affrontare quella che per me sarà una spesa, non un investimento.

    Quindi due flash TT350 + X2T. Entrambi i flash funzioneranno in TTL o manuale? Quello lontano, cioè dietro il palco andrà settato su Slave e quello sopra il X2T come Master, giusto?

    Ho una Pentax K-1. Quindi sia i flash, sia il trigger devono essere compatibili con Pentax.

    Qual è la app di Godox per gestire il trigger?

    Grazie
    Saluti
    Pietrangeli Luca

    • Ciao Luca!

      Grazie del messaggio, purtroppo di Pentax il x2 non esiste.

      Nel tuo caso hai bisogno quindi di un flash master Godox con slitta a caldo compatibile Pentax e uno slave compatibile con sistema X di Godox per cui non per forza Pentax.

      A oggi esiste come flash master il Godox V1 pentax, che puoi installare sulla camera, e con questo puoi governare un flash slave Godox sia in manuale sia strobo sia ttl. per cui come slave puoi acquistare il TT350 con innesto disponibile (Canon Nikon Sony Fuji Olympus).

      Non ti serve quindi un trasmettitore perché già il V1 funge da trasmettitore radio

  2. Buongiorno a tutti sono Dany, chiedo un aiuto o conferma, ho un kit Godox composto da un trigger Xpro c due flash V860II c ed un Wistro AD400 pro tutti aggiornati con ultimo firmware.
    Vado al dunque, dal trigger voglio impostare HSS (sincronizzazione superiore ai canonici 1/250) ed il FEC (compensazione esposizione flash) sia in M manual che TTL mode, il fatto e’ che su tutti i flash le rispettive icone non compaiono e sono costretta ad agire manualmente e direttamente sui flash, inoltre questo crea delle contraddizioni se ad esempio imposto un valore FEC +3 sul flash mentre sul trigger un valore -3 chi ha la priorita’ idem per l’Hss se sul trigger non lo imposto mentre sul flash si…. a questo punto credo che qualcosa mi sfugge ho e’ un limite aberrante del sistema o ancora il trigger e’ difettoso.
    Ho fatto ricerche su internet in ogni forma ma nulla a riguardo.
    Grazie a tutti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui