Home Recensioni Presentazioni prodotto Filtro Black Mist: Tutto quello che devi sapere per utilizzarlo al meglio

Filtro Black Mist: Tutto quello che devi sapere per utilizzarlo al meglio

839
0
Filtro-Black-Mist-come-e-perché-usarlo

Oggi parliamo di filtri, in particolare del filtro Black Mist di cui magari avrai già sentito parlare ma che in questo articolo tratteremo in maniera più approfondita.

Quindi se vuoi sapere cosa è un filtro Mist o cosa fa, o come utilizzarlo per ottenere il massimo, allora sei nel posto giusto.

Mettiti comodo e partiamo!

Cosa è e cosa fa un filtro Black Mist?

Partiamo dal principio e vediamo per prima cosa effettivamente cosa è un filtro Black Mist, o di diffusione.

In poche parole si tratta di filtri rivestiti da un coating specifico con l’aggiunta di piccoli “puntini” neri che vanno a creare un alone intorno ai punti luce.

Un secondo effetto è quello di ammorbidire la pelle, eliminando o quanto meno limitando eventuali imperfezioni.

Le ombre rimangono inalterate a differenza della sua diretta alternativa, il White Mist, che crea ombre nebbiose e diffuse.

Qui puoi trovare un articolo di confronto tra questi due filtri nella fotografia di ritratto.

Filtri-di-diffusione-Fotografia-e-videomaking

In entrambi i casi, quello che si viene a creare è un look cinematografico, un’atmosfera “dreamy”, o sognante, ed una pelle più levigata, priva – o quasi – di imperfezioni.

Tutto quello che devi sapere:

In generale i filtri Mist vanno ad agire e, solitamente, migliorare un fattore fondamentale delle fotocamere che è il roll-off delle alte luci.

Il roll-off delle alte luci, cercando di semplificare, è il modo in cui si passa tra la zona all’interno del frame con più luce a quella più in ombra.

Più è graduale, più è morbido questo passaggio e più l’immagine risulterà naturale, piacevole.

Cosa-è-un-filtro-Black-Mist

Quindi, in primis, quello che fa un filtro di diffusione è quello di migliorare l’aspetto in generale dell’immagine.

In secondo luogo crea quell’effetto “blooming” fornendo un effetto unico che migliora l’atmosfera ed il mood di un’immagine.

I ritratti risulteranno con una pelle più levigata, mitigando eventuali imperfezioni o macchie, nella fotografia di paesaggio e street otterrai immagini con una maggiore profondità ed un’atmosfera particolare.

Sono sempre più utilizzati anche in situazioni video in quanto si possono ottenere clip che ricordano la “pasta d’immagineanalogica, chiaramente quando si vuole ottenere un simile risultato.

Come utilizzarlo al meglio:

Piccola premessa: i filtri Kase Black Mist o White Mist sono disponibili nelle versioni da 1/8, 1/4 e 1/2, ovvero dal filtro che produce l’effetto minore a quello maggiore.

Filtri-Black-Mist-di-diffusione

Sicuramente quello da 1/4 rappresenta un buon punto di partenza, almeno secondo la mia esperienza personale.

Gli utilizzi sono, principalmente, due:

  • Quando ci troviamo in situazioni di luce dura, diretta sul soggetto, con ombre nette; in questo caso, andando a migliorare il roll off delle alte luci migliora di conseguenza anche la pasta d’immagine.
  • Quando vogliamo spingere questo effetto “sognante”, andando proprio a ricercare una situazione in cui le caratteristiche di questi filtri vengono esaltate.

In quest’ultimo caso andremo quindi a ricercare, in fase di composizione, il controluce oppure un’illuminazione laterale o, ancora, inserire nell’immagine punti luce.

Ti consiglio di guardare il video dal minuto 07:40 dove ti mostriamo alcuni utilizzi e situazioni in cui mettiamo alla prova questa tipologia di filtro di diffusione.


Te li utilizzi i filtri Black Mist? Facci sapere nei commenti qui sotto cosa ne pensi!

Se sei interessato all’acquisto puoi rivolgerti ai rivenditori Kase autorizzati:


DOVE COMPRARE:

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui