Home Tutorials Le potenzialità di Capture One e il suo utilizzo abbinati a GFX

Le potenzialità di Capture One e il suo utilizzo abbinati a GFX

A lezione con Michele Cattaneo!

0
utilizzo-capture-one
Michele Cattaneo Fotografo Professionista, specializzato nell' Utilizzo Capture One

Quest’oggi abbiamo a disposizione la nostra modella che ci permetterà di realizzare scatti in tecnica cablata con Capture One, GFX di Fujifilm e il sistema di illuminazione Godox.

Le potenzialità del sistema GFX risiedono nel fatto che il sensore a 16 bit in abbinamento con il software Capture One ci dà la possibilità di vedere dettagli dove gli altri sistemi di acquisizione delle marche più blasonate si fermano.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo di Capture One?

Con Capture One e il suo utilizzo abbiamo profondità colore, abbiamo gamma dinamica, e tanti dati in più che possono essere utilizzati per lavorare, una post-produzione avanzata e per ottenere risultati migliori.

Per gli scatti di quest’oggi utilizzeremo una luce singola, un semplicissimo beauty dish con una griglia.

Andiamo a realizzare dei ritratti, dei primi piani e dei tagli sul viso

Con questo tipo di sistema possiamo evidenziare la qualità dei dettagli, la qualità della pelle e tutte le sfumature.

Le potenzialità che otteniamo con il sistema GFX in abbinata a Capture One sono molteplici, ci basti pensare al recupero delle alte luci e all’estesa gamma dinamica che questo sensore ci consente di fare.

Con la GFX abbiamo a disposizione 16 bit per quanto riguarda il campionamento del sensore

Questo ci dà modo di ottenere milioni di sfumature di colori, in abbinata ad una combinazione di recupero ombre e dettagli veramente elevato, che solo il software Capture One è in grado di estrapolare.

La pelle, come tutti ben sanno, ha sfumature molto difficili da riprodurre, tuttavia, queste tipologie di sensori con 16 bit ci permettono di raggiungere livelli molto elevati di riproduzione (addirittura lavorando su un file jpeg).

Abbiamo a disposizione i valori tonali per cui, andando a modificare i livelli di uscita, otteniamo maggiore o minore lucentezza alla nostra immagine.

Possiamo logicamente andare ad agire sulle alte luci con la funzione HDR

In questo modo agiamo esclusivamente sul recupero delle alte luci oppure sulle ombre, modificando solo le aree della nostra immagine dove sono presenti ombre.

La curva Luma è, secondo me, la cosa più interessante proposta in questi ultimi due anni

curva-di-luma-utilizzo-capture-one
Curva di luma

La curva può essere ampliata a livello grafico e possiamo creare dei punti andando ad agire logicamente sulla nostra immagine.

Andiamo in questo caso ad intervenire con questo controllo nelle aree evidenziate di blu, dove il software mi comunica che non ci sono informazioni, perché siamo in presenza di ombre troppo marcate e scure.

utilizzo capture one ombre blu

Con lo strumento HDR nella sezione ombre andiamo ad alzare soltanto le aree e quindi eliminare quelle parti dove il dettaglio risulta inesistente.

Capture One: la funzione “note”

La funzione note ci permette di evidenziare quelle aree dell’immagine da ritoccare e quindi passare informazioni utili a chi si occuperà della post-produzione.

Capture One: la funzione “preference”

In questa funzione invece abbiamo a disposizione i valori tonali target.

Questo cosa vuol dire?

Andando a intervenire sui due slider (Ombre e Alte luci) andiamo a informare il nostro software che deve intervenire dandoci l’allarme, per quanto riguarda la zona d’ombra, ad un livello zero oppure un livello 3 o un livello 5.

La stessa cosa possiamo fare con le alte luci, quando arriviamo 255 oppure dire: “Dammi l’allarme a 250/251”.

Capture Pilot è un’applicazione molto interessante offerta da Phase One, ed è un’applicazione installabile su dispositivi iOS,

Inoltre ci dà la possibilità di avere la preview e le immagini sui nostri dispositivi.

Questo ci permette di lavorare in completa libertà di dare al cliente l’opportunità di selezionare le immagini che piacciono di più.

Quindi consentirà di avere già una prima selezione per il lavoro che si farà in futuro.


Michele Cattaneo è un fotografo professionista della provincia di Bergamo, noto come specialista per quanto riguarda i software Capture One in abbinamento al sistema di acquisizione GFX.

Scopri il nostro ultimo articolo sulla Fujifilm GFX!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here