Biografia Robert Capa (1913 – 1954) Storia della Fotografia in pillole

ev-robert-capa-biografia-storia-della-fotografia

Endre Ernő Friedman nasce nel 1913 in una famiglia ebrea ungherese, ma l’inquieto Endre non rimane in Ungheria a lungo: a 17 anni viene arrestato dalla polizia ungherese perché accusato di militare nel partito comunista e viene rilasciato a patto che abbandoni l’Ungheria.

La sua seconda casa è Berlino, dove inizia a lavorare in uno studio fotografico per mantenersi e a scattare le sue prime fotografie.

L’ascesa al potere di Hitler obbliga Endre, ebreo e comunista, a lasciare Berlino e nel 1934 arriva a Parigi.

Qui la rivista Vu inizia a pubblicare le sue foto, con un lavoro sulle manifestazioni del Fronte Popolare e sugli scioperi.

A Parigi conosce anche Chim e Henri Cartier-Bresson.

Nel 1935 si trasferisce in Spagna, ma non riesce a vendere le proprie foto, così ecco l’idea: cambiare nome, un nome americano, misterioso.

È così che nasce Robert Capa, un nome che si rivela ben presto particolarmente adatto alla vendita delle sue immagini.

La consacrazione di Robert Capa come fotografo di guerra arriva nel 1936 in Spagna

01_endre-erno-friedman-robert-capa-biografia-Spagna
Robert Capa – Spagna

con un lavoro sulla resistenza del governo repubblicano contro Franco, scattato per Vu e per Life.

Da qui inizia a girare tutto il mondo raccontando i conflitti nei vari continenti: Cina, Inghilterra, Nord Africa, Italia, Francia, Unione Sovietica, Israele, Giappone, Indocina.

Uno dei suoi servizi più famosi sono le immagini dello sbarco in Normandia, evento terrificante per lui fotoreporter, che però aveva il dovere di fare del suo meglio per raccontare cosa stesse accadendo.

02_robert-capa-fotografia-di-guerra-Italia
Robert Capa – Italia

Sono dei negativi particolarmente sfortunati quelli della Normandia: l’operatore della camera oscura è così emozionato quando li sviluppa da non accorgersi che il calore dell’asciugatrice per i negativi fosse troppo elevato al momento dell’asciugatura delle pellicole, vedendoseli così sciogliere davanti.

Si salvano otto immagini.

Per Robert Capa fotografare la guerra significa denunciare l’inumanità della guerra stessa

03_robert-capa-biografia-Normandia-fotografo-di-guerra
Robert Capa – Normandia

così come le emozioni, l’umanità che resta alle persone che cercano di conservarla, gli occhi desolati dei sofferenti, il tentativo di comunicare, la pietà.

Nel 1947 nasce Magnum, fondata da lui, Henri Cartier-Bresson e Chim, ormai amici oltre che colleghi.

Nel 1953 gli viene ritirato il passaporto americano, ottenuto 7 anni prima, con l’accusa di collusione al comunismo, così il fotografo resta in Francia per un anno.

Robert Capa muore nel 1954 in Vietnam, saltando su una mina antiuomo

L’esercito francese lo decora con la Croce di Guerra, altissima onorificenza al valore militare.


Ti è piaciuto l’articolo sulla biografia di Robert Capa? Dicci la tua lasciando un commento!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui