Home Cultura fotografica A-Focus A-Focus, Interviste ai nostri lettori: Luigi Saitta

A-Focus, Interviste ai nostri lettori: Luigi Saitta

42
0
A-Focus, interviste ai nostri lettori: Luigi Saitta Fotografo

Nuovo appuntamento con le interviste ai nostri lettori: ad A-Focus in questo articolo ti presentiamo Luigi Saitta.

Nato a Maletto nel 1969, piccolo Comune alle pendici dell’Etna, la passione per la fotografia è insita nel suo DNA.

Oltre a questa un’altra sua passione sono le escursioni, soprattutto quelle in montagna.

Ma adesso veniamo a noi!

Luigi Saitta qual è il tuo genere fotografico preferito?

Mi piace tanto fotografare eventi sportivi e concerti, settori in cui lavoro da anni.

Emma Marrone a Taormina - L. Saitta Ph

Ho avuto la fortuna di fotografare il Catania Calcio dalla Serie A fino al ritorno tra i dilettanti, e anche oggi quando posso lo seguo.

Da alcuni anni seguo il Giro d’Italia di ciclismo, nelle tappe in zona, e il giro di Sicilia.

Dal 2013 ho seguito tantissimi grandi eventi in Sicilia, specie Concerti e Taormina Film Festival, con la partecipazione di grandi personaggi.

Le mie foto sono state pubblicate anche sui profili social di vari artisti, come Zucchero, Brignano, Gazzè, ecc.

Qual è il tuo primo ricordo legato alla fotografia?

Sicuramente l’acquisto della mia prima macchina fotografica, quando avevo 8 anni, una Kodak Ektra 200 che usava i vecchi rullini da 110, un lusso per un bambino di quell’età, a quei tempi.

C’è un’artista a cui ti ispiri o che ritieni fondamentale nel tuo percorso?

No, seguo molti fotografi affermati, tra cui Roberto Piccinini, grande fotografo di automobilismo, e altri meno noti ma sicuramente bravissimi. 

Parlaci del tuo scatto che ti ha dato maggiore soddisfazione

Etna e Maletto - Eruzione Ottobre 1997

Una foto del 1997, con l’Etna in eruzione e la lava che scende verso Bronte.

Nella foto si vede il mio paese, Maletto, e la colata lavica, un evento mai accaduto.

Quella sera la colata sopra Maletto si è vista per circa 30 minuti, ed io ho avuto la fortuna di essere in giro con la macchina fotografica e di riuscire a fare un paio di scatti prima che scendesse la nebbia ad oscurare tutto.

Parlaci un po’ della tua attrezzatura!

Oggi possiedo una Canon 6D, una Canon 7D e vari obiettivi, tra cui:

  • Canon 24-105mm F4, 50mm F1,5
  • Sigma 70-200mm F2.8, 150-600mm F4-5,6, 10-20mm F4-5,6
  • Tamron 28-300mm F3,5-6,3

Vorrei inoltre acquistare un nuovo corpo macchina, ma purtroppo i costi sono elevati e bisogna pensarci su.

Alba a Tindari - L. Saitta PH

Qual è un progetto che vorresti realizzare?

Io sono un appassionato di fotoreportage, mi piacerebbe tanto seguire la festa di Sant’Agata a Catania, nei 4 giorni clou, realizzando scatti dei vari momenti.

Un progetto che coltivo da anni, così come quello di fare un fotoreportage sul Cammino di Santiago, sogni nel cassetto che spero di tirare fuori prima o poi.

Che consiglio daresti a chi si affaccia oggi per la prima volta al mondo della fotografia?

Innanzitutto di avere l’umiltà e la capacità di ascoltare i colleghi più bravi e di confrontarsi.

Oggi in tanti comprano mega attrezzature e pensano di fare tutto, ma io ho imparato a fotografare con una vecchia Zenit, completamente manuale e dovevi attendere di sviluppare il rullino per vedere i risultati.

Oggi, per fortuna, la tecnologia aiuta molto, ma bisogna sempre studiare per avere le giuste basi. 


LUIGI SAITTA

Puoi trovare Luigi Saitta su:

IGFBSito

Sei un fotografo, professionista, aspirante o amatoriale, e vorresti essere il protagonista della prossima intervista?

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui