Home Cultura fotografica A-Focus A-Focus, interviste ai nostri lettori: Ivan Maccagno

A-Focus, interviste ai nostri lettori: Ivan Maccagno

11
0
A-Focus interviste ai nostri lettori: Ivan Maccagno

Ecco, siamo arrivati al nuovo appuntamento di A-Focus, le interviste ai nostri lettori: oggi conosciamo meglio Ivan Maccagno, classe 1973.

Quale è il tuo genere fotografico preferito, di quale genere fotografico ti occupi?

Il mio genere fotografico preferito è la ritrattistica, genere che è un po’ l’anello portante della mia attività, anche se non disdegno altri generi.

Il mio studio si occupa anche di cerimonie e pubblicità.

Ci racconti il tuo primo ricordo legato alla fotografia?

Di ricordi legati alla fotografia ne ho tanti.

A-Focus Ivan Maccagno

Il primo tra tutti è l’espressione di terrore dipinta sul volto di mia zia quando alla tenera età di un anno sono riuscito ad impossessarmi della sua macchina fotografica.

Si trattava di un oggetto che attirava già moltissimo la mia curiosità e che negli anni 70 aveva un valore economico non indifferente, fino ad arrivare alla mia prima reflex.

Il regalo di una persona importante, che pur non essendoci più ha cambiato il corso della mia vita.

Quale artista ti ha ispirato di più o a quale artista ti ispiri in questo momento?

Artisti dai quali trarre ispirazione ce ne sono tantissimi.

Citare i grandi del passato sarebbe facile e anche scontato.

Seguo molto la produzione fotografica di David Bellemere, trovo le sue idee molto in linea con le mie, o meglio, con quello che voglio realizzare.

A quanto pare anche le mie idee paiono essere di ispirazione per qualcun altro.

Qual è lo scatto o l’opera che ti ha dato maggiore soddisfazione?

Ogni progetto che realizzo è fonte di soddisfazione.

Un progetto viene pensato, discusso con i miei collaboratori, studiato nella sua realizzazione, nei dettagli delle acconciature e del trucco da realizzare, delle scenografie.

Si cerca di non lasciare nulla al caso.

Quindi ogni scatto è “come figlio”: lo vedi nascere, lo vedi crescere.

A-Focus Ivan Maccagno

Parlaci un po’ della tua attrezzatura:

Quando si comincia a parlare di attrezzatura, se ne potrebbe disquisire per giorni interi in quanto ogni fotografo, professionista o dilettante che sia, ha le sue convinzioni.

Personalmente utilizzo attrezzatura fornita da Nikon.

Per il mio genere fotografico, preferisco utilizzare ottiche fisse ed in qualche caso uno zoom.

Che consiglio daresti a chi si affaccia oggi per la prima volta al mondo della fotografia?

Studiare!

Documentarsi, leggere libri, osservare le produzioni fotografiche di quelli che la fotografia la sanno fare veramente, farsi un bel bagno d’umiltà.

Il fotografo è quella persona che sa raccontare le storie con le immagini.

Non è quello che va al supermercato sotto casa e spende soldi, tanti, per comprarsi la reflex che fa belle foto e l’obiettivo grande.


Selfportrait I. Maccagno

Puoi trovare Ivan Maccagno su:

Sito Instagram

Le precedenti interviste le puoi recuperare qui!

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui