Il sistema esposimetrico.

Il sistema esposimetrico: esposimetri e caratteristiche!

Una delle caratteristiche che sicuramente risulta essere determinante per la scelta della fotocamera da acquistare è:

  • La sensibilità
  • La personalizzazione del sistema esposimetrico

Si valuta di quante zone è composta la matrice, quanti gradi è la
misurazione spot e se i punti sono collegati al sensore autofocus
selezionato.

Esposimetri

Cominciamo con spiegare che tutti gli esposimetri siano essi interni alla fotocamera o esterni, funzionano rilevando la luce riflessa o incidente in base ad un parametro ben stabilito: il cartoncino grigio 18%, con la caratteristica di riflettere un valore preciso della luce che illumina il soggetto.

La luce viene quindi misurata e paragonata all’illuminazione ipotizzata su quel colore.

Ne consegue che la fotocamera “pensa” in bianco e nero.

Spieghiamo meglio.

Se il riferimento è un grigio che, giusto per avere una idea, è dello stesso colore del cartoncino posteriore dei block notes, scopriamo che il bianco non è nient’altro che un grigio 18% molto illuminato, per il nero è il contrario.

La macchina fotografica può avere anche un sistema molto avanzato di
misurazione esposimetrica ma misurerà sempre e soltanto la luce
riflessa
e questo va tenuto ben in mente.

Il classico esempio per rendersi conto di come potrebbe essere ingannata una fotocamera è inquadrare un oggetto nero: si otterrà una immagine sovraesposta.

Al contrario, inquadrando una scena contenente bianchi molto forti, come una pista da sci in sole pieno si otterrà una immagine sottoesposta.

Sono disponibili almeno 3 tipologie di misurazione dell’esposizione:

  • media su tutto il campo inquadrato;
  • media a prevalenza centrale;
  • spot

Fotocamere avanzate hanno, oltre alle tipologie sopra nominate,
anche queste modalità:

  • misurazione spot collegata al sensore AF utilizzato;
  • misurazione spot con diversi angoli di campo;
  • Highlight.
Il sistema esposimetrico

Importantissimo è imparare a gestire queste diverse opzioni, arrivando ad utilizzare con scioltezza la misurazione spot.

Conoscendo dove andare a rilevare e misurare l’esposizione che
riteniamo sia l’ottimale.

La modalità Highlight aiuta in condizioni di luci ad alta intensità.

Buon divertimento!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui