Esplorando il mondo… da vicino! Scatti di microfotografia in casa!

Microfotografia in casa

In questa pasquetta diversa, chiusi nelle nostre case voglio darvi qualche consiglio per scattare utilizzando dei vecchi strumenti che potremmo avere in cassetto!

Cominciamo!

Microfotografia in casa

Oggi possediamo fotocamere con un contenuto tecnologico che solo qualche anno fa non potevamo neanche immaginarci ma che in fondo speravamo venissero prodotte al più presto.

Tutti hanno avuto a che fare con lenti di ingrandimento più o meno potenti, anche da piccoli, magari facendo qualche disastro.

Sarà capitato anche a te di pulire le ottiche appena rientrato da un servizio fotografico in modo da essere pronto per il successivo e sicuramente hai guardato attraverso tutte le lenti, magari anche nel verso opposto cui si monta nella camera.

Notato niente?

Sicuramente si, in effetti sono delle belle lenti e costano bei soldini, noi che cerchiamo sempre la miglior nitidezza, resa cromatica e resa ai bordi.

Sistemando quel cassetto che si deve sempre mettere in ordine ho ritrovato una cosa…

e ho deciso di rispolverare un metodo di qualche anno fa, andava per la maggiore visto che i soldi erano pochi e ci si affidava a persone di fiducia come un saggio tornitore…

a Milano lo conoscevano tutti e realizzava per te l’anello che ti mancava, che fosse di inversione ottica o di semplice raccordo tra diametri diversi, poco importava.

Questa volta però l’inversione ottica la facciamo in un modo divertente e molto casalingo.

Si tratta di tirare fuori dal cassetto qualche vecchia ottica manuale e con il diaframma manuale (in quanto quasi la totalità delle ottiche elettroniche, se staccate dalla alimentazione delle fotocamere non lasciano il diaframma completamente aperto) magari non troppo tele e con la prima lente (quella verso la fotocamera) in posizione molto arretrata, intorno ai 50 mm come focale.

Montiamo un leggero tele e…con del nastro adesivo (cosa hai detto? si ho detto scotch!) lo nastriamo al contrario, con l’ottica montata sulla fotocamera.

Fatto?

Microfotografia in casa

Bene, usate la messa a fuoco manuale e…inquadrate un oggetto montando il tutto su solido treppiede.

Avete tra le mani il microscopio più divertente del momento, scoprirete piccoli oggetti da fotografare nel modo più originale.

Frutta tagliata, cristalli di sale, verdure o qualsiasi altro oggetto che attiri la vostra attenzione è perfetta per qualche scatto di microfotografia in casa.

Nelle immagini allegate il momento dell’assemblamento e lo scatto finale. I primi scatti sono ad un particolare della moneta da 2 euro, quello finale alla banconota da 20 euro.

Microfotografia in casa

Spero troverete divertente il set di microfotografia in casa.

Dimenticavo, per non impazzire con la messa a fuoco, spostate il soggetto e non la fotocamera in quanto avete una profondità di campo davvero infinitesimale.

Buon piccolo mondo riscoperto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui